Agenda 2030

Obiettivi globale per lo sviluppo sostenibile

Nell’ambito dell’Agenda 2030, l’ONU ha adottato nel 2015 diciassette obiettivi di sviluppo sostenibile. Questi ultimi si rivolgono agli Stati, all’economia privata e alla società civile.
Share on linkedin
Share on facebook
Share on twitter
Share on email
In occasione del Vertice sullo sviluppo sostenibile del settembre 2015, l’ONU ha adottato l’Agenda 2030 dotata di 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

In tutto il mondo molti giovani scendono in piazza. A migliaia chiedono misure drastiche contro il riscaldamento del pianeta, poiché il cambiamento climatico è un problema serio, al pari della pesca eccessiva e dell’inquinamento dei mari del globo, del terrorismo, della guerra civile in Siria e della catastrofe umanitaria nello Yemen. Di fatto, i fronti aperti e le crisi da risolvere nel mondo non mancano. Queste catastrofi e queste tragedie richiedono risposte collettive e una cooperazione internazionale. Forte di questa costatazione, l’ONU ha adottato nel 2015 l’Agenda 2030 contenente 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

Obiettivo 1: Povertà “zero”

Il primo obiettivo dell’Agenda 2030 è la lotta contro la povertà sotto tutte le sue forme. Anche se il tasso di estrema povertà è diminuito di due terzi dopo il 1990, circa 800 milioni di persone ne soffrono ancora. Lo sviluppo dei sistemi di sicurezza sociale e la realizzazione di progetti concreti, come la costruzione di sistemi di irrigazione, sono presentati come possibili soluzioni per migliorare a lungo termine la situazione dei più poveri.

Obiettivo 2: Fame “zero”

Il secondo obiettivo è strettamente legato al primo, poiché gli 800 milioni di persone povere sono anche quelle che patiscono la fame. Per l’ONU, occorre mettere in atto un’agricoltura sostenibile per lottare contro la fame e garantire la sicurezza alimentare della popolazione mondiale.

Obiettivo 3: Salute e benessere

Circa 39,9 milioni di persone vivono con l’HIV. Ogni anno, la malaria colpisce circa 200 milioni di persone. Molte malattie evitabili uccidono ancora oggi. Tra le vittime figurano molti bambini. Il terzo obiettivo è una vita in buona salute e il benessere generale a tutte le età. Per questo, l’ONU incentiva lo sviluppo di sistemi sanitari nei Paesi poveri.

Obiettivo 4: Istruzione di qualità

Il quarto obiettivo di sviluppo sostenibile è dedicato all’educazione. Circa 61 milioni di bambini in età infantile non vanno a scuola. L’ONU vuole che tutti i bambini, ragazze e ragazzi, abbiano accesso all’educazione. Essa intende inoltre promuovere le possibilità di apprendimento e di formazione continua.

Obiettivo 5: Uguaglianza di genere

In numerosi Paesi, le donne non godono degli stessi diritti degli uomini. Ogni anno, 12 milioni di ragazze minorenni sono costrette a sposarsi. L’obiettivo 5 dell’Agenda 2030 mira alle pari opportunità per le donne e le ragazze in tutti gli ambiti della vita.

Obiettivo 6: Acqua pulita e igiene

L’obiettivo 6 chiede una gestione sostenibile dell’acqua e degli impianti sanitari per tutti. L’accesso all’acqua potabile e agli impianti sanitari è fondamentale per la salute.

Obiettivo 7: Energia pulita e accessibile

Circa 1,6 miliardi di persone non hanno l’elettricità. L’obiettivo 7 vuole garantire un approvvigionamento energetico stabile nei Paesi poveri e rendere il consumo di energia nel mondo più rispettoso dell’ambiente. Per realizzare questo obiettivo, l’ONU vorrebbe aumentare la quota delle energie rinnovabili e, contemporaneamente, diminuire il consumo totale di energia.

Obiettivo 8: Lavoro dignitoso e crescita economica

Nel suo obiettivo 8 di sviluppo sostenibile, l’ONU intende promuovere una crescita economica continua, su vasta scala e sostenibile, una piena occupazione produttiva e un lavoro dignitoso per tutti. Oltre 200 milioni di persone nel mondo non dispongono di un lavoro.

Obiettivo 9: Industria, innovazione e infrastrutture

Senza infrastrutture nessuna economia e senza economia nessun benessere. Ecco perché l’Agenda 2030 vuole sostenere in particolare le regioni povere e rurali nel loro sviluppo. Lo sforzo concernerà in particolare i sistemi di trasporto.

Obiettivo 10: Ridurre le diseguaglianze

Le 42 persone più ricche del pianeta possiedono tanto quanto i 3,7 miliardi di persone più povere. L’obiettivo 10 dell’ONU è di ridurre le disparità sociali ed economiche nei e tra i Paesi.

Obiettivo 11: Città e comunità sostenibili

La popolazione continua a crescere, in particolare nelle città e nelle metropoli. Oggi, oltre la metà della popolazione mondiale vive nel contesto urbano. I cittadini consumano i tre quarti delle risorse mondiali. Nell’ambito del suo obiettivo 11, l’ONU chiede di migliorare le condizioni di vita in città. Le città devono essere aperte a tutti, sicure e sostenibili. È tempo di città intelligenti («smart cities»).

Obiettivo 12: Consumo e produzione responsabili

Viviamo in una società del consumo. Molti consumatori non si preoccupano di sapere da dove provengano i prodotti che acquistano. Ogni anno, gli Svizzeri gettano 2 milioni di tonnellate di cibo. Questa cifra raggiunge addirittura 1,3 miliardi di tonnellate a livello mondiale. L’Agenda 2030 si prefigge quale obiettivo di stabilire dei sistemi di consumo e di produzione sostenibili.

Obiettivo 13: Agire per il clima

I ghiacciai si sciolgono. Il livello dei mari si alzerà di un metro nei prossimi anni. Non vi è alcun dubbio che esiste un legame tra i gas ad effetto serra emessi dall’uomo nell’atmosfera e il riscaldamento climatico. Nel suo obiettivo 13, l’ONU invita tutti i Paesi del mondo ad adottare urgentemente delle misure per lottare contro il cambiamento climatico e i suoi effetti.

Obiettivo 14: La vita sott’acqua

I mari e gli oceani ricoprono la maggior parte della superficie terrestre. Essi offrono un luogo di vita a numerosissime specie animali e varietà vegetali. L’inquinamento dovuto ai rifiuti plastici e ai prodotti petroliferi nuoce alla vita acquatica. Oggi, il consumo di pesce pro capite raggiunge i 29,2 chili all’anno, ossia il doppio rispetto a soli 50 anni fa. La protezione degli oceani, dei mari e delle risorse marine è al centro dell’obiettivo 14 dell’Agenda 2030.

Obiettivo 15: La vita sulla terra

L’obiettivo 15 tende a proteggere il suolo, le foreste e gli ecosistemi terrestri e a porre fine alla perdita di biodiversità.

Obiettivo 16: Pace, giustizia e istituzioni forti

Verso la metà del 2018, 68,8 milioni di persone erano in fuga. L’obiettivo 16 dell’Agenda 2030 vuole garantire la pace e la giustizia a tutti i cittadini del pianeta. Ciò richiede di creare istituzioni responsabili e di garantire l’accesso di tutti alla giustizia, ovunque nel mondo.

Obiettivo 17: Partnership per gli obiettivi

L’ultimo obiettivo dell’Agenda 2030 è un invito alla cooperazione internazionale. Le sfide a cui è sottoposto il pianeta non potranno essere risolte da un unico Stato. Tutta la comunità internazionale deve rispondere. I Paesi devono impegnarsi insieme a favore di un mondo sostenibile.

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU.

Gli obiettivi saranno presentati su questo sito come parte di una serie. Allo stesso tempo, i dati statistici riferiranno in merito ai progressi già compiuti nel mondo.

Più articoli

LafargeHolcim
ACC, uno dei principali fabbricanti di cemento e produttore di calcestruzzo in India, fa parte del gruppo mondiale di materiali da costruzione LafargeHolcim. In collaborazione con la popolazione locale, ACC lancia e gestisce vari programmi atti a sostenere l’economia locale e a migliorare le condizioni di vita della popolazione.
PMI
La verifica costante della dovuta attenzione nell’affrontare i diritti umani non avviene da un giorno all’altro. Si tratta piuttosto di un processo interno in cui una PMI impara continuamente cose nuove sviluppando e migliorando il suo approccio passo dopo passo.
Roche
La catena d’approvvigionamento dell’azienda farmaceutica e di diagnostica Roche deve raggiungere un obiettivo primordiale: la fornitura ininterrotta di medicamenti e di test ai pazienti. Per Roche questo è un compito importante.
Logo-Schweizerkreuz

Lo sviluppo economico è il modo migliore per ridurre la povertà.

Newsletter

Wir verwenden Cookies, um Inhalte und Anzeigen zu personalisieren, Funktionen für soziale Medien anbieten zu können und die Zugriffe auf unsere Website zu analysieren. Ausserdem geben wir Informationen zu Ihrer Verwendung unserer Website an unsere Partner für soziale Medien, Werbung und Analysen weiter. Sie geben Einwilligung zu unseren Cookies, wenn Sie unsere Webseite weiterhin nutzen.
Datenschutzbestimmungen
Einstellungen
Alle Cookies akzeptieren